giovedì 27 novembre 2014

Il posto dove rifugiarsi

Cara Malù,

ho ufficialmente un posto dove rifugiarmi. 
Rifugiarmi...da cosa? Da tutto Malù! Stress, tensioni, grigiume, patimenti, frustrazioni e qualunque altro tipo di pensiero negativo ti passi per la testa. Perché, si sa, giornate così capitano, anche se mi sembra di essere in grado di lasciarmele alle spalle sempre con maggiore facilità (santa meditazione e filosofie orientali di vario genere...un giorno ti parlerò di questo mio inedito lato new age che mi ha reso una donna nuova! Bè....ok....meno nevrotica e deprimente/lamentosa...).
E dunque, che faccio quando voglio tirare il fiato e mi trovo in centro? Vado alla Feltrinelli!
Come dici? Non ti sembra 'sto gran posto? Vabbè, non avendo Disneyland a portata di mano, ripiego su un luogo che contiene oggetti altrettanto magici e che mi sono sempre stati vicini: I LIBRI! 
Pile e pile di libri di ogni genere, tipo, forma, colore, dimensione e materiale ti si presentano sorridenti dall'entrata fin su, su, su per quattro piani di esposizione; vuoi leggere subito qualcosa per decidere se e cosa comprare? Puoi farlo nella zona lettura (dove trovi anche appeso un gigantesco porta foto che "porta" bigliettini contenenti citazioni tratte da libri di autori famosi) o al bar del primo piano.
Vuoi organizzare un viaggio o semplicemente sognare di partire?Trovi qualsiasi guida nel reparto viaggi. Sei un musicista o un appassionato di musica? Trovi libri, cd e strumenti musicali. E così per ogni altro hobby possibile. Lì, tutto insieme. C'è da perdersi.
Oggi volevo farmi un regalino perchè sono state giornate difficili e volevo anche farlo al mio Baby Mastrolindo, che ha compiuto quattro mesi, così, dopo aver sbavato per una buona mezz'ora tra gli scaffali delle agende e dei quaderni (ah, sì, Malù, continuo ad amare i quaderni, le agende e tutto quello che è colorato e puoi trovare in cartoleria! In effetti, mi piacerebbe pure averne una..di cartoleria, intendo..mmmm) perchè il 2015 è alle porte e mi serviva l'agenda nuova, dopo essere stata "scelta" da un libro di Isabel Allende, sono stata per la prima volta a curiosare nel reparto ragazzi ed è stato subito amore.
C'erano alcuni dei miei libri di infanzia preferiti (ti ricordi Le quattro stagioni di Boscodirovo?? E i libri di Richard Scarry? Erano tutti lì! No, in effetti non ti ho vista, ma sono sicura che ci sei anche tu da qualche parte!), i classici libri di favole, audiolibri, libri per i piccoli a forma di macchina o di animaletto, da colorare e "toccare", perché i bimbi imparano usando tutti e cinque i sensi, e poi i libri di stoffa per i piccolissimi come Baby M. 
Tutta contenta, sono uscita con il mio bel bottino diretta verso casa. 




L'agenda è di "Legami" ed è decisamente indicata per il clima "inglese" che ormai si è impadronito della mia città (ma forse in Inghilterra piove meno, chissà); inoltre, contiene al suo interno diverse incitazioni al buon umore che non vanno mai sottovalutate ed è sempre utile portarsi con sé al pari del Moment o dell' Oki perchè, come il mal di testa, non si può sapere quando arriverà un attacco di "musite" o "musaggine" da debellare.

Quale sarà mai il tuo rifugio, Malù, tu che sei principessa della mente e vaghi ogni giorno da un pensiero all'altro? E quale sarà mai il vostro, amici? Forza, condividiamo i rifugi! 

Nessun commento:

Posta un commento