lunedì 25 luglio 2016

#cosecheamosenzasapereilperché: Il rumore delle bolle di sapone

Cara Malù,

quando ti ritrovi perennemente alle calcagna di un piccolo Vichingo..anzi..quando ti ritrovi perennemente un piccolo Vichingo alle calcagna perché è estate, tutti ti mollano e ti dai al telelavoro fino a settembre, magari da casa dei suoceri in campagna, ma solo in quelle (poche) ore dedicate al pisolino, vieni catapultata in un mondo che non ti ricordavi più esistesse.

Il Vichingo spessissimo mi implora (...ordina...) di fare le "bbolle, bbolle, mamma, bbbbooolle", sfoderando un accento lievemente barese che non capisco bene da dove possa essere uscito.

Così, faccio bolle finché non mi gira la testa. Hai mai fatto caso al rumore che fanno le bolle di sapone quando toccano terra? Fanno proprio "pok, pok" ma con un tono più acuto, come fosse un campanellino ovattato. Soprattutto se ne scoppiano decine all'unisono. Quasi il suono che nei cartoni animati attribuiscono al battere d'ali di una fatina. 

immagine tratta dal web

immagine tratta dal web

Oggi il mio piccolo Vichingo compie due anni. Oggi farò più e più bbbolle solo per vederlo sorridere, che ha un sorriso esaltante, coinvolgente e meravigliosamente rumoroso. Trilla anche lui come il battito d'ali di una fata e mi riporta alla vita, quella vera, quella in cui è possibile ridere anche solo per lo scoppio di una bolla di sapone. In effetti, io l'avrò partorito ma lui mi ridà un po' di vita ogni giorno. 

Buon compleanno amore mio, auguri ai tuoi capelli rossi, ai tuoi occhi verdi, alla tua cicciosità, alla tua risata argentina, ai tuoi discorsi sconnessi dove alle parole complete si mescolano ancora gorgheggi infantili, a te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei.


immagine tratta dal web



venerdì 15 luglio 2016

Photograph

Cara Malù,

come sempre faccio quando capitano avvenimenti che mi sovrastano, che sovrastano tutti noi, preferisco non entrare nel merito della vicenda perché questi dibattiti li lascio ai politici, agli studiosi, a chi, più in generale, ha una cultura superiore alla mia ed è in grado di darsi risposte più complete.

Come sempre faccio, ormai troppo spesso, da quando è iniziata questa guerra intermittente, fatta di attese e di prevenzione evidentemente inefficace, mi limito a condividere un po' di amore.

sabato 9 luglio 2016

Tornai...

Cara Malù,

grazie a Dio le sette notti e gli otto giorni di fuoco in quel della Nuova Fiera di Roma, con b&b a Fiumicino e zanzare che manco nella Lomellina, sono finiti.