Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

Si può fare, si può fare

Immagine
Cara Malù,
quando da ragazzina sentivo il bisogno di scriverti non poteva mancare la musica in sottofondo. Walkman in una mano e diario nell'altra, amavo tantissimo starmene all'aperto o comunque guardare un panorama che mi ancorasse al presente, mi ricordasse che, nonostante tutto, esiste sempre la bellezza fuori dalla mia testa.
Ora mi ritrovo a scriverti dallo studio nei momenti vuoti, come sottofondo il picchiettare veloce delle dita sulla tastiera del pc. Mi manca il diario di carta, mi manca lo stereo sulla mia scrivania, il suono della penna sul foglio, persino il callo al dito medio della mano destra che s'intravede lievemente ancora oggi.  Così stamattina mi sono svegliata pensando per un attimo di scrivere questo post su un foglio di carta seduta su una panchina al porto ma il freddo e il senso del dovere mi hanno fatta desistere.

Di che cosa hai bisogno?

Immagine
Cara Malù,
Lorenzo ha scoperto l'esistenza dei DVD e per qualche ragione ha abbandonato Netflix per guardare solo film su DVD.  Venerdì sera abbiamo visto La principessa e il ranocchio della Disney di cui non ricordavo una beata mazza se non che un principe viene trasformato in ranocchio e così anche la ragazza che lo bacia.  Ad un certo punto i due ranocchi, accompagnati dal coccodrillo che vuole suonare il jazz e la lucciola innamorata della stella Evangeline, finiscono dalla maga Mama Odie alla quale chiedono di trasformarli nuovamente in umani; la maga per tutta risposta chiede loro di che cosa hanno bisogno e i ranocchi, un po' confusi, rispondono "noi VOGLIAMO tornare umani perché blablabla". La maga insiste nuovamente con la sua domanda "Non vi ho chiesto che cosa volete, vi ho chiesto che cos'è ciò di cui avete bisogno".


Cazzo la saggezza Disney.
Ho iniziato a pensarci anch'io e alla fine del film mi sono data la risposta.
Fin da ragazzina mi sono…