La mia #top5summer2018

Cara Malù,

la mia Virtual Friend Regina mi ha invitata a partecipare all'iniziativa #Top5Summer2018 partita dal blog di Elisabetta

Ora, mi preme ringraziare la cara Reggi per avermi pensata nonostante io sia ormai una latitante conclamata nel mondo della blogosfera. Ci sono sempre neh, ogni tanto torno con qualche post-ino-ino ma sicuramente la costanza non la fa da padrone e mi capita di trascorrere mesi senza avere nulla di interessante da dire o senza il tempo di dire qualcosa di interessante e forse manco la voglia di accendere il pc nel momento in cui mi viene in mente qualcosa di interessante da dire, soprattutto da quando ho iniziato l'avventura nella scuola di danza creativa di Milano.

Ad ogni modo...ECCOMI QUI a partecipare proprio quando ormai l'estate volge alla fine (sempre per ribadire il tempismo e la costanza che regnano qui sul blog) e a togliere ragnatele dalle mie stanze virtuali.


Le regole del gioco sono illustrate in questo post e così mi accingo a:

1) scegliere la colonna sonora della mia estate
Nonostante ammetta di essermi dimenata sulle note di Giusy Ferreri, e di averla anche cantata alla serata/evento karaoke -tra - amici (ormai un must delle serate a casa di mia sorella), trasferitosi per il periodo estivo a Roccella Beach...NO! Non scelgo questa. 
Ne scelgo una che mi costringerà anche ad ammettere un segreto che avrei preferito non rivelare...una scelta televisiva discutibile...un modo di trascorrere i lunedì sera di luglio che, lo so, faranno arricciare il naso ai più ma forse chi è genitore tra voi sa cosa vuol dire trascorrere le giornate al mare con tre bimbi la cui età varia dai 2 anni e mezzo ai 6, con 40 gradi all'ombra e quel bisogno serale di staccare il cervello e di provare solo vacuità per almeno un paio d'ore..
Ecco, ora che sento di avere la vostra comprensione posso confessare: ho guardato Temptation Island con mia sorella (che è la mia personale fonte di perdizione). E sì, ci siamo fatte un sacco di risate con la completa consapevolezza che no, certe cose non sono possibili nella realtà...o forse sì? Bè, fatto sta che dalle vicende di una delle coppie di Temptation Island è uscita fuori questa canzone qui che è diventata la colonna sonora delle giornate al mare con mia sorella (quante volte ripeto "con mia sorella"?? Mi irrito da sola, devo trovare un nickname per dire "con mia sorella"). Ecco a voi...il raggaeton di Oronzo e Valentina!


E niente Malù, abbiamo tutti degli scheletri negli armadi. E adesso non faccio altro che dire "Soffro" quando mi chiedono come sto e "ah-ah" anziché "ma sei serio? Ma che davvero?"

2) proporre un luogo del cuore da visitare

Sono Genovese. Geneticamente lo sono al 50 % ma ad ogni modo sono nata e cresciuta a Zena e ci vivo ancora oggi. Il mio luogo del cuore è lei. Lei che sta soffrendo per l'ennesima tragedia. Lei che si erge spavalda tra i monti e il mare, che non importa quanto poco spazio abbia a disposizione, è riuscita a nascere e a crescere e a diventare la Superba.
Vi chiedo di venire a conoscere la mia città, soprattutto ora che è così ferita. Vi chiedo di perdervi nei suoi vicoli, di curiosare tra le botteghe storiche dei caruggi, di salire a Castelletto ad ammirarla dall'alto e poi riscendere sul mare, magari prendervi un aperitivo a Boccadasse. Vi chiedo di scoprire i suoi contrasti, i suoi segreti, la sua storia e la sua musica. Venite a Zena e se volete delle dritte su cosa vedere e dove mangiare della buona focaccia (e non solo) non esitate a scrivermi!

io ci vedo un ponte tra le nuvole..e voi? Genova nel cuore.


3) citare una frase, un motto, un pensiero da sussurrare all'orecchio di qualcuno ... per farlo sorridere della vita

Ieri mi è stata mandata una di quelle catene su Whattsup che solitamente cancello senza nemmeno leggere. Invece questa conteneva proprio le parole che mi serve sentire e ripetere almeno una volta al giorno. Condivido una piccola parte con voi:

"...che tu possa confidare che sei esattamente quello che sei destinata ad essere...che tu possa usare i doni che hai ricevuto e trasferire l'amore che hai avuto. Che tu possa essere contenta di te così come sei e che questa conoscenza sia nelle tue ossa e permetta alla tua anima la libertà di ballare, cantare, pregare e amare".

4) invitare almeno una persona a giocare con noi

Arrivando così tardi, mi sa che la maggior parte dei miei contatti sono già stati tutti invitati. Provo con una nuova lettrice qui sul blog, Juliette di Sto provando a guardarmi in fondo. Ma chiunque legga il post è invitato a partecipare!!!

5) condividere l'iniziativa e, magari, cominciare a seguire il blog

Io già ti seguo, cara Elisabetta, e mi auguro che molti altri seguiranno il mio esempio!!





Commenti

  1. Bentornata stella! E se resterai poco sappiamo che sei superimpegnata :)
    Bella la foto di Genova. Sì, GEnova nel cuore, oggi ancora di più.
    Tu vedi un ponte in quella foto. Anch'io. Un ponte che collega le vittime del crollo con un mondo si spera migliore e meno stro..o di questo.
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sí ho avuto il tuo stesso pensiero. L'arcobaleno è del giorno successivo alla tragedia, mi trovavo a Roccella ed era così vicino, anche se dalla foto non si capisce. Ho proprio visto un ponte tra le nuvole. Un bacio!

      Elimina
  2. Grazie bella per avermi scelta..vedrò che posso fare...perchè ti confesso che questi "giochi"non mi piacciono per niente!!vedremo..intanto grazi.
    per quanto riguarda le tue scelte..bellissima la foto..anche io ci vedo un ponte..e mi auguro che la tua città possa riprendersi per bene...
    e la frase è davvero profonda!!pur essendo di una catena..
    mi fa piacere sapere che la danza prosegue..alla grande!!

    un grande abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ciao. Ti ho trovata da Patricia.
    Mi hai fatto ridere. Anch'io scrissi qualcosa in merito a Temptation Island, ma non fui molto carina.. 😂😂
    Comunque mi sono iscritta al tuo blog. Spero ti faccia piacere.
    Passa a trovarmi quando hai tempo.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah no ma infatti non c'è niente di carino da dire su Temptation Island..da sola non l'avrei guardato ma con la compagnia giusta ci si può fare due risate! Grazie mille per l'iscrizione, vado a leggerti! Buona giornata!

      Elimina
  4. Mi chiamo Asep Hariono, uno specialista di contenuti del sito e un blogger di viaggi dall'Indonesia. Conoscete l'Indonesia? Hai mai sentito parlare del mio paese?

    Ho visitato immediatamente il tuo blog e ho letto altri fantastici articoli. Per vostra informazione, la mia lingua principale è l'indonesiano e l'inglese. Mi dispiace, perché il mio italiano è pessimo

    A proposito, guardo anche il tuo blog e account sui social network. Lo seguirai anche tu? Tornerò di nuovo per leggere un altro articolo.

    Saluti dall'Indonesia


    Asep Hariono
    INDONESIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè direi che il tuo italiano è più che buono! Ti seguo anch'io su Google+! Grazie della visita, buona giornata!

      Elimina
  5. Oh davvero. Per favore perdonami, il mio italiano suona strane e divertenti strutture. Potrebbe essere che tu possa insegnarmi la lingua un giorno., Grazie ancora. Farò del mio meglio per visitare il tuo blog ogni giorno. Grande saluto dall'Indonesia

    RispondiElimina
  6. UAHAUAHHAUAHAUAHAAHA...IO STO MORENDOOOOO!!! è 40 volte che mi riguardo il video di cui ignoro assolutamente l'origine in quanto non ho mai guardato il programma ma che ti giuro alla prossima stagione guarderò solo per ricordarmi della canzone di Oronzo e l'altra...

    Ma dimmi Sere, come stai? AHAHAHAHAHAHHAHAHAHAH...

    uff...uff...aspe che torno seria...

    Ma anche tu di Genova? Non lo ricordavo... Bellissime le parole che hai dedicato alla città, io ci sono stata diversi anni fa, probabilmente sono passata anche su quel ponte... Mi piacerebbe tornarci, alla prima occasione <3

    La frase è terapeutica ^_^, ciascuno di noi ogni tanto dovrebbe ripassarla. Grande!

    E potevi invitare pure Asep qui sopra a partecipare al gioco! In Indonesia chissà se lo trasmettono Tempetetion... :P

    Sere sei mitica! Non potevo non nominarti ^_^ ti abbraccio immensamente, e tranquilla, pure io sono una semi-latitante; come si dice, poco ma discreto, se non altro e sicuramente con passione... :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti aspettavo al varco perché SAPEVO che avresti apprezzato tantissimo Oronzo e Valentina uhauahuahuah Sei un po' cazzara come me ;) Eh ma Asep è arrivato solo da una settimana..altrimenti l'avrei invitato al volo! Giusto, poco ma di cuore! Bacioooo

      Elimina
    2. Ah, come sto, aspè: "sai che SOFFRO, sai che SOFFRO, o-o-"

      Elimina
  7. Quanto a tempismo e latitanza pure io ... e infatti devo ancor terminare di leggere tutti i post che hanno partecipato all'iniziativa.
    Scheletri nell'armadio ... bah, ma li abbiamo tutti! E un po' di svago ci vuole sempre.
    Genova ... ci sono stata tre volte ... una città magnifica, inaspettata, piena di sorprese ad ogni angolo ... ci tornerei di corsa. La tragedia che l'ha colpita lascia senza commenti sensati da fare. Meglio tacere.
    Pure io cancello di solito le catene, ma ogni tanto qualche chicca si trova ...
    A presto cara.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Quello che le donne non dicono: la pipì a spruzzo post depilazione.

Arrivederci!

#cosecheamosenzasapereilperché: Il rumore delle bolle di sapone