lunedì 15 dicembre 2014

Silent Night

Cara Malù,

chiudi gli occhi e ascolta Silent Night.



Ora immagina di essere, la notte della Vigilia, nel posto più speciale che hai nel cuore. Immagina di essere con le persone più care. Ora pensa a cosa vorresti davvero per Natale. Non limitare la fantasia Malù, pensa a qualunque miracolo possibile.
Immagina Luce. Luce nel mondo. Mille luci di Natale per illuminare ogni angolo, anche il più buio. Immagina che su ogni volto illuminato compaia un sorriso. I più belli sono quelli dei bambini ma li seguono tutti a ruota. Senti la felicità. Senti la pace e la fede nei cuori di tutti.

Io me lo sono immaginato. E' la mia "meditazione natalizia". Ho immaginato, ascoltando Silent Night, di essere in un paesino luccicante con la neve che fiocca la notte della Vigilia (in pratica una sorta di villaggio di Babbo Natale), di vedere finalmente ridere i miei genitori e mia sorella e tutti i miei cari in difficoltà. Ho immaginato ritrovassero la speranza e la fiducia in un futuro migliore. E con loro tutto il resto di questo mondo così magnifico eppure così insensatamente martoriato. 
Ho sentito tutto il calore che si sprigionava da questa immagine. Ed è scesa qualche lacrima liberatoria. 

Che crediate o meno nel potere del pensiero positivo..immaginate cose belle, almeno in questi giorni un po' magici. 



1 commento:

  1. Quanto hai ragione! Specialmente a Natale si dovrebbero pensare solo cose belle... come dici tu, questi sono giorni un po' magici; "It's the most wonderful time of the year"... :)

    RispondiElimina