martedì 19 settembre 2017

Le lenti dei miei occhiali

Cara Malù,

il Piemontese non si capacita di come possa vederci bene guardando il Mondo attraverso le lenti unte e bisunte dei miei occhiali. In effetti sembra che non siano mai state lavate in vita loro e intere tribù di acari della polvere si sono insediate felicemente lì sopra costruendo villaggi, strade e autostrade a quattro corsie. 
Non li vedete ma ci sono..

Così, visto che lui soffre proprio a vedermi con le lenti degli occhiali sporche, ogni tanto me li strappa dal naso e le lava col sapone dei piatti.

Anche se odio dargli ragione, devo ammettere che dopo il Mondo torna a essere pieno di colori e la nebbia fumosa che pare avvolgermi anche in piena estate sparisce e mi viene da sorridere.


Così l'altro giorno, mentre guardavo il sole che filtrava in camera da letto e metteva in risalto gli amici acari sugli occhiali, pensavo che a guardare il mondo con le lenti pulite si ha solo da guadagnare e che forse forse una realtà oggettiva non esiste. 




Ti ho impressionata? Stai leggendo con gli occhi sgranati perché ti ho appena rivelato una Verità con la V maiuscolissima??



Aspetta ancora un attimo prima di appallottolare questa lettera e gettarla nel cestino assieme ai resti della cena di ieri sera. E' un discorso semi serio. 
Fai finta che le lenti siano il tuo stato d'animo. Cosa succede quando la mattina ti alzi e la prima parola che ti viene in mente è "scazzo", come ti sembra il Mondo intorno a te? Probabilmente uno schifo. Cosa succede quando la mattina ti alzi e la prima parola che ti viene in mente è "figata", perché magari hai un programma figo per il giorno? Il Mondo attorno a te pare meraviglioso, persino la cacca di cane lasciata davanti al portone d'ingresso del tuo palazzo non ti turba ma la vedi come un'occasione di mettere alla prova riflessi e agilità per evitarla!

Quindi come fare per pulire le lenti con cui ci guardiamo intorno ogni giorno? Quale detersivo per i piatti usare? Io sono così pigra che manco mi pulisco da sola gli occhiali, figuriamoci se ho una risposta o consigli da darti. Però la Giovannini, che è una che invece di consigli da dare ne ha a palate, sostiene che è possibile modificare i pensieri e il modo in cui influenzano il nostra stato d'animo così come modifichiamo una qualsiasi altra abitudine: con costanza e disciplina.

Mmmmm facile a dirsi. No, in realtà no. E' estremamente difficile per chi, come me, è sempre stata abituata a vedere il bicchiere mezzo vuoto, la catastrofe in agguato e ha pure poca pazienza.
Però se non lo faccio il mio vaneggiare sulla felicità rimarrà, appunto, solo un inutile vaneggiare e quindi...s'ha da fare!



M'impegno a ripetermi COSTANTEMENTE che tutto andrà bene, che ce la faccio, che troverò un lavoro, che la mia famiglia sarà riunita ogni sera, che diventerò una bravissima danzaterapista, che il mio Mondo è a colori dietro gli acari delle lenti (che "il cielo è blu sopra le nuvole" è immagine stra usata).
Somewhere over the rainbow c'è la vita che mi aspetta. 



PS: e voi vi pulite le lenti??

21 commenti:

  1. SEmbra che tu abbia parlato di me :)
    A parte che gli occhiali veri li lavo pochissimo, proprio soltanto quando non ci vedo più un piffero, gli altri metaforici mi si sono incollati sul naso e non si staccano più.
    Al mattino quando mi alzo... come faccio a pensare che figata! quandi so già che scendendo troverò mamma che parla a raffica senza prendere fiato, che alle 6.30 urla in cortile per salutare Papaya, che cinque secondi dopo incomincerà a dire cosa facciamo da cena e magari tirerà fuori le padelle in previsione?
    Come dice Anna Maria FAbbri noncelapossofare!!!!
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah eh lo so, non è facile sennò saremmo tutti dei piccoli Buddha ;)

      Elimina
  2. io li pulisco con tutto quel che mi capita a tiro ... detersivo piatti, spray per i vetri , ho provato persino con sapone x mani prima e dentifricio dopo ... grassa che è un piacere e ci sta , il pulito, appiccicato per tanto tempo ... perchè proprio non ci vedo un accidente se non lo faccio ... sono cecata più che mai quindi a mali estremi estremi rimedi ... estremi li pulisco ogni volta che non ci vedo più ... deliziosa come sempre ... un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il dentifricio?? davvero? devo provare ahahah Grazie Giusy un bacio!

      Elimina
    2. già già se ci pensi il dentifricio è una pasta leggermente abrasiva ... lo spandi con un batuffolo di cotone e poi risciacqui ... basta l'acqua non il colluttorio ...e ti ritrovi lenti splendenti ... ^_^

      Elimina
  3. Bellissimo post, mi ha rilassato, divertito e fatto riflettere molto il tuo post. Anch'io ho dei momenti di "scazzo" e questi momenti di solito invadono la mia vita soprattutto quando vado al lavoro e quando incontro certe persone. Ho cercato di usare non solo il detersivo per i piatti ma anche lo sgrassatore e la candeggina per pulire certi elementi e quando ho capito che non funziona sempre mi sono detta che è meglio trovare un modo per conviverci :D
    Ti auguro una splendida serata.
    Cari saluti,
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flo ti ringrazio!! Sì, credo che si debba cercare di guardare le situazioni a cui non possiamo sottrarci con altre lenti, un'altra visuale..altrimenti ci avveleniamo la vita! Un bacio!

      Elimina
  4. Felice di non essere l'unica ad avere noia nel pulire le lenti, che poi chissà mai perchè? Li lavo se strettamente necessario tipo quando stai leggendo qualcosa e non sai decidere se è la vista a fare cilecca o sono gli occhiali, ma tanto sono sempre gli occhiali.
    Credevo di leggere qualcosa di molto leggero, ma sono rimasta positivamente sorpresa del continuo del tuo post, fa riflettere.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moon e benvenuta! Mi capita spesso di trattare con leggerezza pensieri un po' più seri, è il mio modo di scrivere, non sono brava con i paroloni e le immagini auliche ;) Un bacio!

      Elimina
  5. Occhiali sempre impataccati pure io.
    E, quando mi alzo, mi ci vuole almeno un'ora per focalizzare il mondo.
    In quell'ora, che per me ė davvero tutta in salita, il mio unico pensiero ė prolungare la colazione al massimo per poter stare seduta più a lungo,motivo per cui cerco di alzarmi sempre con largo anticipo sull' inizio delle attività quotidiane, e d'inverno il solo pensiero bello ė ... Voglio tornare al,caldo sotto le coperte.
    Superata questa fase, posso anche cominciare a pensare al resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma siamo proprio in tante con le lenti unte e bisunte! Ti capisco, io amo i risvegli lenti e adesso che abbiamo iniziato la scuola....aaaaahhhh mi mancano un sacco anche se cerco di alzarmi prima! Un bacio!

      Elimina
  6. Anche io occhialuta con le lenti sempre impataccate... come le pulisco? Con il bordo della maglietta che indosso, sempre.
    Un abbraccio Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure ioooo ma alcuni tessuti peggiorano la situazione e dopo davvero sono ciecata come una talpa!!

      Elimina
  7. Io in questo periodo non ti posso essere d'aiuto, cara virtual Sere amica :DDD che sto così scazzata che quando mi sveglio la mattina la prima cosa che mi viene in mente è che menerei a quella di sopra per tutto il casino che fa... pensa poi se la beccassi a lasciare la cacca del cane davanti all'androne.. XD... Gli occhiali zozzi, sempre, ma periodicamente ci faccio un lavoro così accurato di pulizia che quasi stento a riconoscerli come miei ^_^

    Ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Virtual friend è sempre un piacere ritrovarti!! Come stai?? Eh i vicini possono davvero essere fonte di incazzatura..io sono fortunata perché il mio condominio è quasi inesistente, siamo quattro gatti e io abito all'ultimo piano ma ho vissuto una brutta esperienza alla casa al mare di mio marito..che incubo..Un bacioooo

      Elimina
  8. Non conoscevo il tuo blog, Serena! Complimenti: una lettura gustosa e divertente che sdrammatizza, ma fa anche pensare. In effetti sei fortunata ad avere il piemontese che ti pulisce le lenti col sapone dei piatti ;-) a me tocca farlo da sola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!il mio blog non è molto seguito ma questa settimana mi avete scritto in tante e qualcuna, come te, per la prima volta e sono proprio contenta 😊hai un blog anche tu?un bacio!

      Elimina
  9. Ciao, mi sono appena iscritta al tuo blog, ti aspetto da me se ti va :) Pure io ho il vizio di sfilare gli occhiali al prossimo e lavarglieli col sapone... soffro a mia volta xD per me stessa ho risolto con le lenti a contatto. Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh quelle le metto solo in occasioni speciali perché le soffro 😊appena ho un attimo passo da te e grazie mille per l'iscrizione!!

      Elimina
  10. Oddio, anche io come molti altri, lavo le mie lenti solo quando sono proprio al limite... Quando, insomma, non riesco più a vedere tra un alone e l'altro...
    Sono svogliata lo so! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi giorni le mie fanno ancora più schifo..son raffreddata, mestruata e scazzata e quindi non ho proprio la forza di lavarle 😅

      Elimina